"Invitare qualcuno a pranzo vuol dire incaricarsi della felicità di questa persona durante le ore che egli passa sotto il vostro tetto."

Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

martedì 15 maggio 2012

Tra cucina, sarcasmo e l'amore per il cibo

"Sorbetto al limone"..... Che cosa vi ricorda? Una calda sera d'estate, dove l'unico modo per rinfrescarsi era bere o mangiare cose ghiacciate..? Un sontuoso pranzetto delle vostre mamme o nonne,  per il quale non sarebbero state sufficienti preghiere e citrosodina..? O perchè no, la parola d'ordine usata dalla Professoressa McGranitt per accedere allo studio del Professor Silente..? A voi la scelta :)
Io credo che questo semifreddo rappresenti un po' la mia personalità. Freddo, ma non troppo, basta poco per farlo sciogliere, ma non dimenticatelo nel freezer o sarà duro come il ghiaccio! Dolce, ma con quell'asprino del limone che si sente senza disturbare il nostro palato, anzi, lo rende ancor più delizioso!
Non è un "dessert" assolutistico XD E' una via di mezzo più che altro! Come la vita, non è tutto bianco e nero, sì o no, sempre o mai più.. Ci sono tutti i colori dell'arcobaleno, i "forse" e i "qualche volta" nella nostra quotidianità.

E tra i miei FORSE c'era "forse un giorno aprirò un mio blog di cucina".. Ed eccomi qui a voi, grazie ad una spintarella di una cara amica che mi ha messa davanti al fatto (blog) compiuto :)
Non ho molte basi onestamente. Provengo da studi prettamente scientifici, per intenderci non ho frequentato una scuola alberghiera o corsi di cucina purtroppo. Un giorno forse.. :P 
Sono una studentessa universitaria con il pallino della cucina!
Adoro preparare piatti per le persone che amo, mettendoci tutto l'impegno e l'affetto che posso, perchè quando assaggiano un boccone dei miei piatti, vorrei farli viaggiare nel tempo! Sì perchè il cibo, come alcuni profumi, secondo me hanno un po' questo potere, teletrasportarti in un nanosecondo a decine di Km e anni di distanza.. Pensate a quando mangiate una polpetta al sugo e vi ricorda una di quelle che vostra nonna vi preparava ogni domenica, sapendo quanto le amavate! O a quel boccone di torta margherita, la stessa fatta da vostra zia quella volta che avevate la varicella, per consolarvi un po' dato che eravate a letto con la febbre mentre i vostri amichetti erano giù in cortile a giocare a palle di neve XD
Il cibo sa fare questo, farvi tornare in mente (con un bel sorrisone ebete in faccia), momenti della vostra vita che mai più credevate di poter ricordare..

4 commenti:

  1. Ciao Giada, benvenuta in questo mondo! Anch'io mi reputo ancora "nuova" dato che il mio blog è nato lo scorso aprile, però posso dirti che è una bella esperienza. Ti ringrazio di essere passata da me e da oggi ti seguo molto volentieri. A presto. Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Elisa, grazie mille!!!!! Un abbraccio!! :)

      Elimina

Grazie per essere passati da me!!! :)
Commenti, consigli e critiche sono i benvenuti, non si smette mai di imparare :)